SITO UFFICIALE DELLA CITTA’ DI NIZZA MONFERRATO

Albo
Albo
Atti
Atti
Stato Civile
StatoCivile
urbanizza
Urbanizza
mensa
Mensa
nizzanews
Nizza
News
determinazioni
Determina
zioni
logo_comunita
Calcolo
IMU/TASI
provincia_asti
Provincia
Asti
regione_piemonte
Regione
Piemonte

 

SITO UFFICIALE DELLA CITTA’ DI NIZZA MONFERRATO

Ufficio Relazioni con il Pubblico

URP

Sede:  Palazzo Comunale – 1° piano
Orario di apertura al pubblico: dal lunedì dal venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.30 e martedì e giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17.00
Telefono: 0141/720517 – fax 0141/720533
e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

IMU - TASI scadenza 1^ rata 16 giugno

IMU - TASI 1° rata 16 giugno

16 giugno versamento prima rata con esclusione dell’abitazione principale e nuovo regime dei terreni agricoli.
Il 16 giugno 2016 scade il termine per il versamento della prima rata IMU e della Tasi.
E’ importante però evidenziare due novità introdotte dalla Legge di Stabilità 2016.
La prima consiste nell’esclusione dalla Tasi dell’abitazione principale, ad eccezione di quella classificata nelle categorie catastali A/1, A/8 ed A/9 sulle quali continua a rimanere l'IMU.
La seconda novità importante è rappresentata dal nuovo regime di esenzione IMU per i terreni agricoli: posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali di cui all’art. 1 del D.lgs n. 99 del 2004, iscritti alla previdenza agricola.
Le aliquote sono rimaste invariate rispetto a quelle in vigore nell’esercizio 2015 vedasi allegata delibera consiglio comunale n. 11 del 29/04/2016

Deliberazione imu tasi 2016.pdf

Risultati consultazioni elettorali - 2016

A seguito delle consultazioni elettorali amministrative svoltesi il 5 giugno 2016 a Nizza Monferrato, è stato proclamato Sindaco Simone Nosenzo della lista "CambiAmo Nizza" (1873 voti di lista)

Risultano eletti i seguenti consiglieri (tra parentesi i voti di preferenza se candidato consigliere o i voti di lista se candidato sindaco)

Consiglieri di maggioranza
Lista CambiAmo Nizza: Quaglia Maria Ausilia (377), Verri Pier Paolo (304), Lovisolo Marco Luigi (213), Verri Valeria (164), Perfumo Domenico Davide (145), Gallesio Elena (135), Marengo Erika (114), Torello Giuseppe (107), Ghione Bruna (102), Bellè Marcello (101), Diotti Francesco (91)

Consiglieri di minoranza
Lista Insieme per Nizza - Pesce Flavio (1572), Spedalieri Massimiliano (308), Cravera Arturo (202),
Lista Progetto Polis - Carcione Maurizio (567),
Lista Noi per Nizza - Braggio Pietro Mario (567)

Di seguito il file in formato excel con tutti i risultati.

COMUNALI_2016.xlsx          COMUNALI_2016.xls


Per un confronto di seguito si può trovare il file relativo alle elezioni comunali del 2011

COMUNALI_2011.xls

Problema processionaria del pino

In considerazione delle numerose segnalazioni pervenute alla Regione Piemonte da molte località piemontesi relative a intense infestazioni di processionaria del pino, si ritiene opportuno informare la popolazione su questa problematica. Si riporta pertanto il collegamento tramite il quale sarà possibile visualizzare e salvare specifica nota del Settore Fitosanitario e servizi tecnico-scientifici .

https://comunica.regione.piemonte.it/publications/documents/2/3c477a7318d1a87867df9c07bf8ac48c


http://www.processionaria.it/di_cosa_si_tratta.html

 

Nuovi calendari per la raccolta differenziata dei rifiuti

Per necessità organizzative dei servizi di raccolta differenziata dei rifiuti si sono effettuate modifiche nei calendari di svolgimento.
Di seguito si riportano i calendari valevoli dal mese di novembre 2015.

calendario_ZONA_A.pdf

calendario_ZONA_B.pdf

Sito Urbanizza

(Ultimo aggiornamento 25/01/2016)

Considerato il perdurare dei problemi tecnici del manteiner del sito http://prg.comune.nizza.at.it (Urbanizza), per non creare troppo disagio all'utenza si rendono disponibili dei collegamenti provvisori per fruire dei principali documenti e/o modelli reltivi all'urbanistica.

GUIDA ALLE PROCEDURE EDILIZIE 2013

MODULISTICA

PIANO REGOLATORE GENERALE

TABELLA INTERVENTI

VARIE

Resta inteso che gli uffici restano a disposizione per ogni altro chiarimento o assistenza.


.

Ordinanza per la combustione controllata sul luogo di produzione di residui vegetali

L’art. 256 bis, comma 6 bis del D Lgs. 152/2006, introdotto dal Decreto Legge 24/06/2014 nr. 91, il quale recita:
“Le disposizioni del presente articolo e dell’articolo 256 non si applicano al materiale agricolo e forestale derivante da sfalci, potature o ripuliture in loco nel caso di combustione in loco delle stesse. Di tale materiale è consentita la combustione in piccoli cumuli e in quantità giornaliere non superiori a tre metri steri per ettaro nelle aree, periodi e orari individuati con apposita ordinanza del Sindaco competente per territorio. Nei periodi di massimo rischio per gli incendi boschivi, dichiarati dalle Regioni, la combustione di residui vegetali agricoli e forestali è sempre vietata”.
Il Sindaco ha disciplinato la combustione sul luogo di produzione di residui vegetali, con l’ordinanza nr. 37 del 25 luglio 2014.

Ordinanza Sindacale N. 13 del 24/07/2014

Il territorio nicese Patrimonio Unesco

I-paesaggi vitivinicoli delle Langhe, del Roero e del Monferrato, nel Basso Piemonte, è entrato nella Lista World Heritage (dal 22 giugno 2014 n.d.r)

"Una eccezionale testimonianza vivente della tradizione storica della coltivazione della vite, dei processi di vinificazione, di un contesto sociale, rurale e di un tessuto economico basati sulla cultura del vino" si legge nella motivazione ufficiale dell'iscrizione. "I vigneti di Langhe-Roero e Monferrato - si afferma - costituiscono un esempio eccezionale di interazione dell'uomo con il suo ambiente naturale: grazie ad una lunga e costante evoluzione delle tecniche e della conoscenza sulla viticoltura si è realizzato il miglior adattamento possibile dei vitigni alle caratteristiche del suolo e del clima, tanto da diventare un punto di riferimento internazionale. I paesaggi vitivinicoli di Langhe, Roero e Monferrato incarnano l'archetipo di paesaggio vitivinicolo europeo per la loro grande qualità estetica".

In un certo qual modo, l'iscrizione - nel patrimonio "culturale" e non in quello "paesaggistico" - è motivata con il legame tra quel territorio, la coltivazione dell'uva e del vino e la stessa storia agroalimentare del nostro Paese, e con la capacità dei suoi abitanti di conservarne l'essenza nel corso dei secoli e dei millenni, fino a rigenerarsi sotto forma della cultura dello slow food. "Un atteso riconoscimento al lavoro di intere generazioni di agricoltori che hanno realizzato nel tempo un territorio unico ed inimitabile di una bellezza straordinaria ma capace anche di esprimere produzioni da primato conosciute ed apprezzate in tutto il mondo", ha non a caso commentato il presidente nazionale della Coldiretti, il piemontese Roberto Moncalvo. "Un successo per il Piemonte e per l'Italia intera alla vigilia del semestre di presidenza dell'Unione e dell'Expo che potrà contribuire alla ripresa di un Paese in cui - sottolinea Moncalvo - turismo, cultura e alimentazione rappresentano le leve strategiche determinanti per uscire dalla crisi. Si consolida il primato mondiale dell'Italia nel turismo enogastronomico che da solo vale 5 miliardi ed è in continua crescita, ma una spinta determinate viene anche per l'insieme della vacanza "Made in Italy", con un terzo (32,7 per cento) del budget destinato da italiani e stranieri all'acquisto di prodotti alimentari o ai pasti consumati in ristoranti o trattorie". (da viaggi.repubblica.it)

 Cinquanta Siti Unesco per l'Italia

"I Paesaggi vitivinicoli del Piemonte: Langhe, Roero e Monferrato sono il 50° Sito italiano iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO". Lo rende noto il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, a cui la notizia è stata ufficializzata subito dopo la decisione del Comitato del Patrimonio Mondiale riunito a Doha, in Qatar.

"Questo riconoscimento – dichiara il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini - è motivo di speciale orgoglio per il MiBACT, data l’estrema selettività con cui da qualche anno l’UNESCO valuta le proposte per nuovi Siti. I Paesaggi vitivinicoli di Langhe, Roero e Monferrato – prosegue il Ministro - sono un esempio eccezionale di un paesaggio culturale inteso come prodotto della secolare interazione tra uomo e natura, plasmato dalla continuità di una tradizione antica di produzione vinicola di eccellenza mondiale. Un riconoscimento ancora più prezioso per l'Italia che conta adesso 50 siti patrimonio dell'umanità sul proprio territorio. Un tesoro su cui dobbiamo concentrare la nostra massima attenzione di governo".

La candidatura delle Langhe si è avvalsa del coordinamento e del supporto tecnico scientifico del MiBACT, ed è il risultato di un lungo lavoro d’equipe svolto con diversi soggetti istituzionali quali la Regione Piemonte, promotore dell’iniziativa, l’Associazione dei Paesaggi Vitivinicoli del Piemonte, ente di governance, l’Istituto SITI di Torino, con il contributo del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e la partecipazione di numerosissimi stakeholders. (da beniculturali.it)

Sito Urbanizza

Si avvisa l'utenza che il sito specifico per l'Urbanistica di questa città prg.comune.nizza.at.it è momentaneamente fuori servizio per motivi tecnici. Nello scusarsi per il disguido si invita l'utenza a rivolgersi agli uffici

Comune Nizza Monferrato

P.zza Martiri d'Alessandria n. 19 - 14049 Nizza Monferrato (AT) - Italy - P.Iva: 00173660051
Tel. (+39) 0141-720511 - Fax (+39) 0141-720536
CODICE FATTURAZIONE ELETTRONICA (IPA): UFVXR3 - DATA DI AVVIO DEL SERVIZIO 31 MARZO 2015)
Casella posta elettronica: info@comune.nizza.at.it - Casella posta elettronica certificata (PEC): nizza.monferrato@cert.ruparpiemonte.it
Festa patronale: S. Carlo Borromeo - 4 Novembre
Privacy - Note Legali - Elenco siti tematici

Accesso Webmail

You are here: Home